Paradontologia Milano

Parodontologia: parodontite o piorrea

La parodontite o piorrea  è una patologia che coinvolge i tessuti che sostengono i denti (legamento parodontale, gengiva ed osso) provocandone il progressivo riassorbimento.  Qualora non trattata adeguatamente, la malattia parodontale può portare a conseguenze gravi, ovvero l’instabilità e la perdita degli elementi dentali stessi.

Per questo motivo è fondamentale rivolgersi a uno studio dentistico di fiducia ai primi segni sanguinamento o tumefazione gengivale: una semplice gengivite, specie se si manifesta con frequenza, può infatti essere sintomo dell’instaurarsi della malattia parodontale.

Tuttavia la parodontite può presentare altrettanto frequentemente un decorso asintomatico, subdolo, diagnosticabile soltanto per mezzo di un controllo radiologico associato ad un sondaggio parodontale, allo scopo di verificare lo stato clinico osseo e gengivale del paziente.

Di qui l’importanza di sottoporsi con frequenza a visite dentistiche di controllo, effettuando sedute di pulizia denti almeno ogni sei – dodici mesi, secondo le raccomandazioni del dentista. I pazienti alla ricerca di uno specialista in parodontologia a Milano possono rivolgersi allo studio dentistico Macaluso di Piazza Lima, 1 (Milano Centro, zona Porta Venezia – San Babila – Duomo – Stazione Centrale – Repubblica – Corso Buenos Aires), con elevate specializzazioni nel campo della parodontologia.

 

 

Parodontite o piorrea: cause e sintomi

Placca batterica, fumo, malocclusioni congenite o acquisite, predisposizione genetica sono le cause principali ascrivibili alla piorrea.

Sintomi quali sanguinamento dalle gengive,  gonfiori alternanti o tumefazioni gengivali, frequenti gengiviti possono essere spie significative di problemi parodontali.

Individuare tempestivamente la malattia parodontale è fondamentale per impostare una terapia efficace, anche se, come precedentemente sottolineato, la piorrea può presentare un decorso asintomatico che rende difficile diagnosticarla senza controlli radiologici e sondaggi paradontali che possono essere effettuati solo dallo specialista in parodontologia.

Parodontite o piorrea: le terapie

I disturbi parodontali rappresentano una patologia piuttosto diffusa fra la popolazione over 40. Nelle forme più aggressive ed avanzate, la malattia parodontale può minacciare la stabilità degli elementi dentali fino a causarne la perdita, per mancanza di sostegno osseo e gengivale.

La piorrea, sinonimo di patologia invalidante in un passato ancora recente, è attualmente una malattia largamente trattabile.

Grazie alle tecniche diagnostiche professionali e alle terapie specialistiche, la  malattia parodontale può essere riconosciuta precocemente ed essere curata con successo anche negli stadi più avanzati.

1) Curare la piorrea: igiene dentale e curettaggio

La terapia parodontale prevede come step iniziale una o più sedute di igiene professionale, seguite da sedute di curettaggio / scaling, tecnica che consente la rimozione di placca e tartaro sottogengivali ( cause primarie nello sviluppo della piorrea).

Nelle forme più lievi di malattia parodontale, questi trattamenti possono risultare sufficienti a garantirne la guarigione o almeno il controllo; nei casi più gravi è invece necessario ricorrere a un  trattamento chirurgico.

2) Curare la piorrea: trattamento chirurgico

La chirurgia orale si dimostra un valido supporto per la parodontologia, con due tipologie di intervento chirurgico specificamente mirate alla cura della piorrea:

  • trattamento chirurgico resettivo: consente di rimodellare il tessuto osseo-gengivale, correggendone le asperità e le anomalie morfologiche. Questo trattamento mira a prevenire le infiammazioni dei tessuti parodontali e il loro eventuale riassorbimento.
  • trattamento chirurgico rigenerativo: permette la ricostruzione e la rigenerazione dei tessuti parodontali (osso e gengiva) mediante l’ausilio di biomateriali e/o membrane. I tessuti neo-formati consentono di stabilizzare gli elementi dentali.

Gravità della malattia parodontale (stadio ed evoluzione), tipologia del riassorbimento osseo, sede di manifestazione della patologia, capacità di collaborazione del paziente sono fattori decisivi per la scelta della terapia e della tecnica chirurgica da effettuare.

Curare la parodontite a Milano: Studio di Odontoiatria Specialistica Macaluso

Un trattamento ottimizzato e un regolare monitoraggio nel tempo della malattia parodontale consentono alla maggior parte dei pazienti con grave assorbimento osseo (pari al 60-70%) di mantenere gli elementi in sede per molti anni e beneficiare di un’ottima qualità masticatoria.

Qualora la gravità della malattia e del riassorbimento osseo-gengivale comprometta eccessivamente la stabilità degli elementi dentali e la loro conservazione in sede, è possibile ricorrere ad adeguati interventi di implantologia che ne consentano la sostituzione definitiva.

Grazie all’esperienza professionale e all’elevata qualità tecnica delle attrezzature, lo Studio di Odontoiatria Specialistica Macaluso di Piazza Lima, 1 (Milano Centro – zona Porta Venezia – Piazzale Loreto – Corso Buenos Aires – San Babila – Duomo – Stazione Centrale – Repubblica) si dedica da molti anni con successo alla cura dei pazienti affetti da piorrea.

L’equipe dello studio mette a disposizione dei pazienti avanzate competenze nel campo della parodontologia, implantologia, chirurgia orale, endodonzia, conservativa, estetica del sorriso, pulizia denti, ortodonzia, ortodonzia invisibile e protesi dentale, tra le altre. Per maggiori informazioni e per richiedere un appuntamento, contattate lo studio dentistico Macaluso, comodamente raggiungibile da Milano Repubblica, Centrale, Loreto, Garibaldi, Isola, Fiera, Corso XXII Marzo, Corso Vercelli, Piazza 5 Giornate, Montenapoleone, Porta Venezia, Corso Buenos Aires, Duomo, San Babila, e dalle località fuori Milano.

 




Preventivo